Gengiviti: perchè in autunno sono più frequenti

GengivitiSono favorite dall'abbassamento delle difese immunitarie, tipico di quando le temperature cominciano a calare e l'umidità aumenta.
Si "pagano" gli errori alimentari
L'alimentazione negli ultimi anni è cambiata e non segue più l'andamento delle stagioni: si tende a mangiare più o meno gli stessi cibi tutto l'anno.
Nelle prime giorate autunnali si pagano le conseguenze degli errori alimentari dell'estate, periodo in cui è più elevato il consumo di prodotti dolci come i gelati.
I batteri, infatti, prosperano con lo zucchero, le cui tracce sono difficili da rimuovere perchè aderiscono in modo insidioso alla superficie dei denti.
Sulla spiaggia o in montagna capita di bere succhi di frutta e bevande la cui acidità tende a indebolire le mucose gengivali e lo smalto dei denti.

Che cosa fare

  • E' opportuna una visita dal dentista per stabilire con lui un decalogo di corrette abitudini.
  • Quando si mangia la frutta, evitare di tenerla in bocca a lungo per diminuire i tempi di permanenza di acidi e zuccheri nel cavo orale.
  • Bere le bibite, soprattutto se acide, con una cannuccia, evitando il più possibile il contatto coi denti.

I sintomi?
Gengive arrossate che appaiono gonfie, doloranti e che tendono a sanguinare quando ci si lava i denti.
Ma anche sensibilità al caldo e l freddo, alitosi e percezione di strano sapore in bocca.

Clicca qui per scoprire l'articolo completo