Studio Odontoiatrico Giunti
Odontoiatra - Odontologo Forense

dentista Conservativa Endodonzia Chirurgia orale Implantologia Igiene orale Parodontologia Protesi Ortodonzia Gnatologia Odontoiatria estetica Radiologia dentale Estetica del viso con radiofrequenza Sedazione cosciente Odontoiatria legale Russamento e apnee notturne

Conservativa

conservativa

L’odontoiatria conservativa comprende una serie di procedure cliniche volte a conservare o a ripristinare l’integrità degli elementi dentali, salvaguardando così sia la salute del cavo orale sia la salute generale del paziente.
I denti colpiti da carie o traumi possono essere ricostruiti con restauri diretti o indiretti. I primi sono eseguiti direttamente dal Dentista nella bocca del paziente (otturazioni).

odontoiatria conservativa

I secondi sono realizzati in laboratorio dopo aver rilevato impronte e poi cementati in cavità appositamente preparate nel dente (intarsi). Questi ultimi sono da preferirsi soprattutto nel caso di ampie cavità e sono più duraturi e più estetici dei primi.

I materiali disponibili per la ricostruzione conservativa diretta sono i Compositi (l’amalgama è stata ormai praticamente abbandonata): sono caratterizzati da una discreta estetica (vengono scelti in base al colore dei denti da restaurare) e sono poco costosi e di rapida esecuzione, ma con il tempo – in media dai tre ai cinque anni – tendono a manifestare porosità e variazioni di colore, perdendo di precisione.
Ovviamente molto dipende anche dal grado di igiene orale del paziente e dall’abitudine o meno al

conservativa a Firenze

fumo, oltre che dalle modalità di esecuzione dell’otturazione stessa: essendo materiali che temono l’umidità, l’impiego della Diga di gomma da parte del Dentista permette di ottenere restauri ermetici e quindi più duraturi. Purtroppo il suo impiego, sebbene universalmente raccomandato, non è ancora routinario presso molti Studi dentistici. Nella nostra pratica l’utilizzo dei migliori materiali disponibili in commercio e dei protocolli più accurati sono la realtà quotidiana.

Gli Intarsi possono invece essere realizzati sia in composito che in ceramica: dopo aver rimosso la carie e sagomato opportunamente la cavità del dente si prendono delle impronte su cui l’Odontotecnico costruisce l’intarsio che il Dentista cementerà con tecniche adesive. Perfettamente mimetici, consentono una durata molto maggiore.